Bando SI4.0 2022

Contributi a fondo perduto fino a 50.000 euro per promuovere lo sviluppo di soluzioni, prodotti e/o servizi innovativi 4.0. Presentazione delle domande dal 29 settembre 2022 al 28 ottobre 2022.

Il termometro dell’agevolato

Accessibilità

Rapporto costi/benefici

Rispetto delle tempistiche

Tasso di successo

Come leggere il termometro

Legenda:

    alto
    medio
    basso

Accessibilità: rileva la facilità di accesso al bando considerando le competenze necessarie e l’impegno richiesto per partecipare alla misura

Rapporto costi/benefici: indica il beneficio ottenibile in rapporto all’impegno richiesto per partecipare alla misura

Rispetto delle tempistiche: indica quanto la misura rispetti le scadenze e le tempistiche stabilite nel bando

Tasso di successo: rappresenta il rapporto tra domande presentate e domande accolte e finanziate

Indice dei contenuti

Soggetti beneficiari

Con una dotazione finanziaria di 1,75 milioni di euro, il Bando SI4.0, ha come soggetti beneficiari le PMI lombarde che abbiano al loro interno competenze nello sviluppo di tecnologie digitali.

Agevolazione

L'agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 50% dei costi ammissibili fino ad un massimo di 50.000 euro. L'investimento minimo previsto è di  40.000 euro. L'aiuto viene concesso ai sensi del regime de minimis e non è cumulabile con altre agevolazione, fatta eccezione per le agevolazioni fiscali.

Progetti ammissibili

Sono ammissibili progetti di sperimentazione, prototipazione e messa sul mercato di soluzioni, applicazioni, prodotti/servizi innovativi 4.0. I progetti devono dimostrare di essere prontamente cantierabili e di avere un potenziale interesse di mercato. I progetti devono, inoltre, prestare particolare attenzione ai seguenti aspetti: eco-sostenibilità ed efficientamento energetico realizzato dai servizi/prodotti proposti; cybersecurity e business continuity.

Spese ammissibili

Le spese devono essere sostenute e quietanzate a partire dal 01 gennaio 2022 e dovranno essere rendicontate entro 15 dicembre 2023.

I progetti devono riguardare almeno una delle tecnologie di innovazione digitale 4.0 riportate nell'elenco 1, con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie ricomprese nell’elenco 1 o 2.

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

  • consulenza erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati;
  • formazione erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati o tramite soggetto individuato dal fornitore qualificato (in tal caso tale soggetto deve essere specificato in domanda);
  • investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto (acquistabili anche tramite leasing);
  • servizi e tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati;
  • spese per la tutela della proprietà industriale;
  • spese del personale dell’azienda solo se espressamente dedicato al progetto (fino a un massimo del 30% della somma delle prime quattro voci elencate).

Fornitori qualificati

Di seguito si riporta l'elenco dei fornitori qualificati:

  • DIH-Digital Innovation Hub, (tra cui si annovera Assolombarda Servizi, in qualità di antenna territoriale del DIH Lombardia), EDI-Ecosistema Digitale per l'Innovazione, di cui al Piano Nazionale Transizione 4.0;
  • centri di ricerca e trasferimento tecnologico, competence center di cui al Piano Transizione 4.0;
  • incubatori certificati, FABLAB, centri di trasferimento tecnologico su tematiche Transizione 4.0, start-up innovative  e PMI innovative, Innovation manager e grandi imprese;
  • fornitori iscritti all’ ”Elenco pubblico di Fornitori di servizi e tecnologie 4.0”.

Presentazione della domanda

Le domande di contributo devono essere presentate a partire dalle ore 10.00 del 29 settembre 2022 fino alle ore 12.00 del 28 ottobre 2022 a Unioncamere Lombardia tramite il seguente link. Copia del bando e modulistica sono presenti sul sito di Unioncamere Lombardia.

Il contributo è concesso con procedura valutativa a graduatoria secondo il punteggio assegnato al progetto. Il procedimento di valutazione si compone di una fase di verifica di ammissibilità formale e una fase di valutazione tecnica. Le seguenti condizioni comportano una premialità in termini di punteggio: collaborazione con un DIH o un EDI; possedere il rating di legalità; non aver partecipato al Bando SI4.0 2021; presenza di una lettere di interesse da parte di un potenziale beneficiario.

Contatti

La invitiamo a richiedere on line un appuntamento oppure a contattare l’Area Credito e Finanza, fin@assolombarda.it, tel. 02.58370704, per maggiori informazioni su questa notizia; un confronto sugli incentivi disponibili; un’assistenza nella stima delle esigenze di liquidità, nella costruzione di business plan e nel dialogo con i finanziatori; un approfondimento sul supporto personalizzato di Assolombarda Servizi, che integra i servizi di Assolombarda con una consulenza specializzata.

Contenuti correlati

Azioni sul documento

Ripensare l’impresa per la sostenibilità: dal modello di business alla governance

Ripensare l’impresa per la sostenibilità: dal modello di business alla governance

Tavola rotonda: come gestire i rischi nelle operazioni di M&A?

Tavola rotonda: come gestire i rischi nelle operazioni di M&A?

Inflazione, cambi ed energia: una strategia oltre l’emergenza

Inflazione, cambi ed energia: una strategia oltre l’emergenza

Dal check-up dell’agevolato alla costruzione del business plan e alla comunicazione ESG: le novità in Bancopass

Dal check-up dell’agevolato alla costruzione del business plan e alla comunicazione ESG: le novità in Bancopass