Produttività in Italia. Quadro generale e ruolo di Lombardia e PMI

Dimensioni e determinanti della produttività italiana nel confronto europeo.

La ricerca si offre quale tentativo di narrazione e ricostruzione dello schema alla base dell’andamento della produttività italiana nell’ultimo ventennio a partire dalle principali evidenze quantitative e dell’ampia letteratura disponibili. 

Dopo aver introdotto il tema e poste le necessarie premesse metodologiche, nella prima parte del lavoro si dispongono le ‘tessere’ del puzzle delineando le dimensioni principali della produttività del lavoro in Italia. In particolare, si distinguono le dinamiche settoriali e le differenze per classe dimensionale di impresa nel confronto internazionale e i divari territoriali all’interno dei confini italiani.

Nella seconda parte si elencano e approfondiscono gli elementi principali e maggiormente consolidati in letteratura che contribuiscono a spiegare la posizione delle ‘tessere’ nello schema complessivo e dunque a determinare l’andamento aggregato della produttività. Nello specifico si considerano contestualmente determinanti legate alle scelte delle imprese con riguardo a innovazione e adozione di tecnologie, competenze e formazione del capitale umano, organizzazione aziendale, nonché fattori ‘ambientali’ legati al contesto istituzionale e amministrativo e all’efficienza allocativa delle risorse nell’economia.

Contenuti correlati

Azioni sul documento

Telefono Email
Area Centro Studi 0258370302 stud@assolombarda.it