I numeri per le risorse umane 2020

Compensation e tempi di lavoro: i benchmark del mercato.

Lo studio raccoglie i risultati delle indagini condotte tra le imprese associate sui vari temi che attengono la gestione delle risorse umane: compensation e tempi di lavoro.

L’edizione di quest’anno del rapporto è stata condizionata dall’emergenza creata dalla diffusione epidemica del coronavirus, che si è presentata mentre l'indagine era in pieno svolgimento: da un lato è radicalmente mutato il contesto esterno (con effetti su alcuni risultati, ad esempio quelli relativi alla diffusione dello smart working e all’interesse delle aziende per questa innovativa forma di organizzazione del lavoro), dall'altro si è ridotto il tasso di partecipazione all'iniziativa (con conseguenze sulla disponibilità di dettagli geografici).

L’analisi ha considerato ambiti territoriali più estesi rispetto ai consueti, basati sull’area competenza dell’Associazione (la città metropolitana di Milano e le provincie di Monza Brianza, Lodi e Pavia1). Il benchmark regionale riguarda comunque le aree più industrializzate del Paese, dalla Lombardia al Piemonte al’Emilia al Veneto.
Del resto in tema di gestione del personale i fattori che differenziano le decisioni sono legati più alle caratteristiche dell’impresa (per dimensioni e settore), che alla sua localizzazione geografica.

Alla rilevazione hanno complessivamente collaborato quasi 1.200 imprese, con 150 mila dipendenti: di queste 320 sono associate ad Assolombarda, con 75 mila addetti.

Il rapporto è costituito di tre parti complementari:

  • una prima parte dedicata alle modalità di gestione del personale, con informazioni sulla diffusione delle principali forme di incentivazione (contrattazione collettiva con contenuto economico, incidenza della retribuzione variabile, welfare aziendale);

  • un secondo capitolo dedicato all’organizzazione del lavoro nelle aziende, dagli orari applicati in azienda al ricorso allo straordinario, all’utilizzo dello smart working;

  • una sezione finale che mette a disposizione due indicatori in grado di cogliere i segnali di feedback dell’organizzazione.

1 Dal 1° giugno 2020 è operativa la fusione tra Assolombarda e Confindustria Pavia, che ha dato vita ad una associazione di 6.700 imprese con 400 mila dipendenti.